top of page
  • Immagine del redattoreIlaria Cadoni

Educare alla diversità




La “giornata dei calzini spaiati" è un'occasione che ci permette di riflettere e celebrare l'unicità e la diversità che ognuno di noi porta con sé. Ci ricorda che è importante riconoscere e abbracciare le nostre differenze. Solleva la questione di ciò che è considerato "normale" e ci sfida a pensare oltre le nozioni e i preconcetti di conformità, sviluppate nel tempo dalla nostra comunità.

Spesso parliamo della diversità come se fosse qualcosa che necessita di giustificazioni, ma in realtà è qualcosa che dovrebbe essere celebrato, conosciuto, riconosciuto e valorizzato. Come individui, possediamo tutti caratteristiche uniche che ci distinguono dagli altri. Tuttavia, spesso adattiamo i nostri atteggiamenti e comportamenti in base alle circostanze, alle condizioni, ai luoghi e alle persone che ci circondano.

Le paure, il timore, la diffidenza sono sentimenti che nascono dalla non conoscenza e dall'incomprensione.

Guardare alle diversità ci accompagna in un'esperienza unica e sicuramente ricca di significato, che promuove sentimenti come l'amicizia e il rispetto.

 

Come spieghiamo ai bambin* la diversità?

Semplicemente proponiamo di indossare un paio di calze o dei guanti di colore differente. Leggiamo insieme una filastrocca o la storia dei calzini spaiati, un racconto semplice e divertente adatto a tutte le età. Possiamo proporre ai bambini di aiutarci a stendere i calzini sullo stendino senza accoppiare le calze. Diamo colore a una vecchia maglia bianca, seguendo la fantasia e la creatività del momento. Sono tutti piccoli gesti che fatti insieme ai nostro bimb* ci permettono di guardare alla diversità, riconoscendo la sua bellezza. Affrontiamo questa tematica attraverso l'uso di parole semplici e comprensibili, aiutandoci con esempi di vita reale. Per esempio, invogliandoli a ricercare in natura le differenze: tra i fiori, tra gli animali e non solo...  facendoli notare ciò che ci differenzia, ma anche accomuna tra gli esseri umani. Proponiamoci anche noi come esempio, attraverso i nostri comportamenti, valorizzando le person* per le loro peculiarità che le  rendono straordinariamente uniche!

 

Educare alla diversità  

Parlare della diversità significa ascoltare suoni e storie, sentire profumi, assaggiare sapori  diversi dalle nostre abitudini. Raccontiamo ai bambin* delle culture che esistono. Riflettiamo sulle varie possibilità, capacità e abilità che possiamo incontrare, raccontate attraverso corpi ed emozioni diverse. Incoraggiamo la voglia di scoprire, conoscere e comprendere. Guardiamo insieme fuori dagli schemi prestabiliti. Accogliamo la novità come opportunità. Impariamo a vivere le esperienze che si allontanano dalla nostra routine con entusiasmo e con la voglia di metterci in gioco. Coltiviamo la gentilezza e il rispetto. Rispondiamo alle domande dei bimb* con semplicità e sincerità per permetterli di comprendere e di vivere le nuove esperienze con entusiasmo e spontaneità.

 

Se ti è piaciuto leggere questo articolo, segui il nostro blog per saperne di più su questo argomento. Dai un'occhiata al nostro articolo "Rispettiamoci" e “Educare alla gentilezza”!

28 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page